29 giugno 2017

Come diventare influencer

Come diventare influencer

Sono presenti nelle nostre vite in maniera indiretta, influenzano i nostri comportamenti in rete, ma anche durante gli acquisti: stiamo parlando degli influencer italiani. Il loro ruolo è diventato sempre più evidente negli ultimi anni, ma come si fa a diventare influencer? C’è un percorso da seguire o è semplicemente una dote naturale? Vediamo insieme come diventare influencer in qualche semplice passo.

Chi è l’influencer?

Prima di vedere insieme come fare per diventare un influencer, facciamo un breve ripasso su chi è l’influencer e cosa fa. L’influencer è una personalità riconosciuta come esperta per quanto riguarda un determinato argomento o settore. Per tale ragione riesce a influenzare le scelte di altre persone, in particolar modo dei suoi seguaci sul web. Queste professionalità del web provengono da diversi settori, tra i principali: beauty, fashion, luxury, travel, food. Il primo passo per diventare influencer dunque è scegliere un settore in cui ci si sente “padroni degli argomenti” che verranno trattati. Avere una categoria che ci appassiona alle spalle, renderà più semplice la comunicazione degli argomenti e loro persuasività.

Perché è importante l’influencer?

La presenza online degli influencer sta assumendo un ruolo importante soprattutto per le aziende che approfittano di queste figure per sponsorizzare i loro prodotti. Un costume da bagno indossato da una fashion blogger o postato sul profilo di un’influencer, avrà sicuramente più seguito rispetto a quello indossato dalla modella scelta per la campagna pubblicitaria.

chi sono gli ingluencer

Per pubblicizzare un prodotto, infatti, il metodo più efficace è diventato non parlare del prodotto, ma piuttosto comunicare i valori o i benefici a esso associati. In questo gli influencer giocano un ruolo fondamentale: non sono testimonial diretti di quel prodotto, ma semplici portavoce dei valori del brand.

Come comunicare il proprio brand

Per riuscire a comunicare i valori di un altro brand e riuscire di conseguenza a influenzare il pensiero degli utenti, bisogna innanzitutto saper “essere un brand”.  Spesso si parla di personal branding proprio perché l’influencer deve saper vendere la propria immagine, come se si trattasse di un brand. Come si può fare? I primi passi passi per diventare influencer sono scegliere la piattaforma migliore, le più note sono: Facebook, Instagram, YouTube o un blog.
Prima di cimentarsi con il suo utilizzo è importante studiarne bene le potenzialità e associare a esse una linea editoriale ben precisa che comunichi nel migliore dei modi chi siamo e dove vogliamo arrivare. Come abbiamo già detto più volte, aver dei contenuti da raccontare e saper raccontare il proprio brand è importantissimo per stabilire un legame con gli utenti.

Come aumentare follower

Mantenere una presenza stabile e forte online non è semplice, per questo motivo capire come aumentare i propri follower e mantenere un legame duraturo con quelli già collaudati è importante. Le parole chiave da questo punto di vista sono coerenza costanza. Coerenza nel proprio pensiero e negli argomenti da trattare: il pubblico online è un giudice molto attento, tra le cose che non riesce a perdonare, l’incoerenza è sicuramente al primo posto. Costanza come in ogni relazione: essere sempre presenti online rappresenta per gli utenti un porto sicuro dover poter trarre consigli e spunti. Se avete deciso di intraprendere una carriera da influencer online ma avete bisogno ancora di qualche consiglio, non vi resta che rivolgervi a chi del digital marketing ne fa il suo pane quotidiano!

Vuoi sapere chi sono gli influencer più belli al mondo? Scopriamolo insieme!