15 Maggio 2019

Posizionamento su Google: dall’analisi alla crescita del tuo sito web

posizionamento google

Ormai lo sanno tutti: per comparire nelle prime pagine di Google, non basta avere un sito web. Un sito è la base sulla quale è indispensabile lavorare, per favorire prima l’indicizzazione e dopo il posizionamento della nostra identità digitale. Negli ultimi anni si abusa dell’espressione “posizionamento su Google”, ma siamo sicuri di sapere perfettamente cos’è e come fare per migliorarlo?

Indicizzazione e posizionamento su Google sono la stessa cosa?

Indicizzazione e posizionamento su Google sono due concetti che spesso vengono erroneamente sovrapposti.

  • Indicizzazione: il fatto che la tua attività abbia un sito web, non implica necessariamente che tutte le sue pagine siano presenti su internet. Il processo di indicizzazione – inteso proprio come entrare nell’elenco delle pagine di Google – è piuttosto naturale; dopo qualche tempo che avrai creato la tua nuova pagina, se tutto va bene questa sarà presente sul web.

Bisogna considerare però che i motori di ricerca si avvalgono di crawler, ovvero bot che passano in rassegna le pagine Google scansionandole. Questo avviene a cadenza costante, ma non nell’immediato.

  • Posizionamento: ok, l’indicizzazione non è che il primo passo della tua scalata alla SERP (Search engine result page). Per arrivare “in alto” dovrai necessariamente fare un’attività di Search Engine Optimization, più comunemente detta SEO. Affinché ciò sia possibile è opportuno attuare una serie di strategie che non solo devono viaggiare in parallelo, ma comunicare tra di loro.

Insomma, come avrai capito, essere tra le prime pagine di Google è un costante allenamento, in cui l’indicizzazione equivale a mettersi le scarpe: per posizionare il tuo sito dovrai correre…ma senza avere fretta!

Come un’attività di Search Engine Optimization può portarti in cima alla SERP

Certo, prima ancora di procedere con attività mirate è opportuno effettuare un’analisi del sito. Avere un quadro chiaro della situazione ti darà un’idea della mole di lavoro che ti aspetta e delle modalità secondo le quali bisogna procedere.

Facciamo un esempio: ammettiamo che tu sia il titolare di una gioielleria e che il tuo sito si sia posizionato grazie a qualche keyword, magari anche pertinente alla tua attività (cosa che non è scontata: gli algoritmi di Google sanno essere imprevedibili!).

La tua search engine optimizazion agency dovrà ricercare altre parole chiave per farti trovare dagli utenti, mirando allo stesso tempo a rafforzare quelle presenti. Tale scelta dovrà essere effettuata sulla base di parametri tecnici – volume di ricerca e keyword difficulty solo per citarne un paio – ed in relazione alle parole chiave per le quali i tuoi competitor si sono posizionati. La parola d’ordine, infatti, oltre ad analizzare è contestualizzare. Qual è la situazione del mercato di riferimento? I tuoi concorrenti che parole chiave hanno scelto per proporre i propri servizi? Se sono pertinenti a quello che offri, magari potresti avvalertene anche tu e lavorarci sopra, senza trascurare di selezionare altre keyword che ti differenzino dalla concorrenza.

E bada bene, questa non è che una parte della SEO on-page! Inutile dirlo, esiste anche una SEO off-page di cui dovrai preoccuparti. Agli occhi di Google un sito è tanto più degno di essere in cima ai risultati di ricerca, quanti più link esterni pertinenti e di qualità riceve. Questo basterebbe, se volessimo semplificare. La realtà è molto più complessa. Occorre che il sito da cui riceviamo i link abbia una certa autorevolezza e che il processo avvenga in maniera quanto più naturale possibile: a Google non piace essere preso in giro!

Queste sono solo alcune delle pratiche alle quali dovresti prestare attenzione per posizionare il tuo sito. No, non possiamo dire che sia una passeggiata di salute: il cammino è tutt’altro che lineare ed è un attimo perdersi; ecco perché è bene avvalersi di un supporto se non si ha la giusta conoscenza o il tempo per cimentarsi.

Key-One è una bussola che può aiutarti a orientarti in questo caos entropico; contatta la nostra digital agency a Milano per una consulenza senza impegno!